Negli anni Sessanta l'Italia era nel bel mezzo di una crescita esponenziale; I prodotti italiani sono stati esposti ed apprezzati nei principali mercati, l'esportazione era in piena crescita, fabbriche stabilite in tutte le aree di produzione centrali e nord. In tale fermento AIDA ha attraversato decenni di grande crescita ma anche momenti di forte crisi dei mercati passandone indenne:

- 1982: Cessione da parte di Livio Santori ed acquisto da parte della famiglia Rizzitelli
- 1992: cambio denominazione sociale, da Salviati & Santori Roma a AIDA
- 1998: apertura dell’ufficio di Milano, nel cuore dell’area merci in Segrate
- 1998: apertura dell’ufficio al Porto di Gioia Tauro, nel profondo sud d'Italia in supporto della nuova operatività Contship
- 2012: apertura dell’ufficio di Prato, presso il " Macrolotto " mercato all'ingrosso e vicino all’Interporto
- 2015: Venezia:…. è il nuovo progetto!
 

Nel 21° secolo AIDA è in grado di fornire servizi di spedizione e logistica in Italia e verso tutto il mondo.